Un bambino su tre soffre di disturbi del sonno

sonno

Uno studio rivela che l’insonnia colpisce il 20-30% dei bambini nei primi due anni di vita, il 10-15% fino a tre anni. Mentre i problemi di russamento e apnee notturne coinvolgono dal 3 al 27% dei piccoli fino a 6 anni. Le notti dei bambini dunque tra sonno, insonnia, disturbi respiratori e russamenti non sono per nulla tranquille.

Tali disturbi se si protraggono nel tempo e non vengono curati possono provocare disturbi di attenzione, irritabilità, scarsa attenzione a scuola, fino a problemi cardiocircolatori e neurologici in età adultà. Ciò è legato anche alle cattive abitudini delle famiglie italiane nella fase prima di addormentarsi, come il mettere a letto i bambini troppo tardi, lasciarli la sera per troppo tempo davanti alla tv, esponendo così i piccoli a tantissimi stimoli esterni che li rendono iperattivi e rendono difficoltoso l’addormentamento.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *